Divertimenti  

Ostrica  

brodo di prosciutto di Parma e Parmigiano Reggiano

Ricciola  

gel di agrumi, sale di Cervia e quinoa croccante

Astice Blu  

fegato d'oca e spinaci al sesamo

Arrostino di coniglio al rosmarino  

con crema e insalatina di funghi dell'Appennino Tosco-Romagnolo

Spaghetti  

storione e caviale

Risotto  

quaglia, rapa rossa e polvere di caffè

Animelle  

porri bruciati, patata viola

Piccione  

tartufo nero, carote gialle

Fichi  

crostata di fichi alla saba con gelato allo squacquerone

Majani  

cremino mandorla e nocciola, polvere di cioccolato al latte e gelatina ecuador 80%

€ 180,00 a persona, escluse le bevande

Degustazione vini del Sommelier Francesco Cioria € 100
La proposta s’intende fatta per tutti i componenti del tavolo.

Piccola Entrata  

Mattonella di fegato d’oca  

con purea di mele golden, brioche tostata e gelatina al porto

Cuore di filetto di baccalà in olio cottura  

emulsione di patate e chips di pomodoro

Noci di Cappasante alla plancia  

riduzione di ostriche e Martini dry, vongole veraci alle erbe

Uovo in raviolo “San Domenico” ®  

burro di malga, parmigiano dolce e tartufo bianco

Lombetto di agnello nostrano  

crema di porcini, carote gialle e salsa al timo limonato

Piccola Pasticceria
I dessert del San Domenico

€ 160,00 a persona, escluse le bevande

Degustazione di vini del Sommelier Francesco Cioria € 80
La proposta s’intende fatta per tutti i componenti del tavolo.

Antipasto  

Primo piatto  

Secondo piatto  

La nostra pasticceria  

I dolci del San Domenico  

€ 60,00 a persona, escluse le bevande
A mezzogiorno, dal martedì al venerdì

I “Mercoledì 70” è un’iniziativa dedicata agli ospiti più giovani. Era il 7 Marzo del ’70 quando il San Domenico apriva per la prima volta al pubblico. Per celebrare questa importante data, tutti i mercoledì, per coloro che sono nati dal ’70 in avanti, il Ristorante San Domenico propone un menu di 6 portate, ideato dagli chef Valentino Marcattilii e Massimiliano Mascia,
al costo di 100 €, bevande incluse

Una nuova formula per regalarsi più spesso
l’emozione della cucina del San Domenico,
non solo nelle occasioni speciali.

E’ richiesta la prenotazione.